Cantiere del Gusto – Distinti Salumi: un buon inizio ma… C’è da fare!

Non ci si credeva: ancora nessuna denuncia, nessun caciocavallo sotto le lenzuola a mò di minaccia e nemmeno un’oliva ascolana esplosiva… Bari Food Experience supera il 2013 e continua alla ricerca dei migliori locali di Bari dove non semplicemente mangiare, ma vivere esperienze di gusto e… Prova a raccontarveli in maniera del tutto amatoriale.

Ma veniamo alla prima mangiata del 2014.
Lo ammettiamo, abbiamo aspettato un paio di giorni dal triplice fischio dei banchetti festivi prima di riaccomodarci a tavola… 😉

Spesso si scelgono posti in cui cibarsi a sentimento, o per un consiglio di un amico o semplicemente perchè hanno fatto un’ottima campagna pubblicitaria.

Alle volte i tre modi di varcare la soglia di un locale convergono.
È quello un tipico caso di campagna di comunicazione ben riuscita, e il Cantiere del Gusto, di recente apertura in via Melo, volontariamente o meno ha fatto centro.

Tutto comincia da dei volantini rotondi a forma di formaggio svizzero o salame che un paio di mesi fa avevano colpito la nostra attenzione per le strade del centro. Incuriositi ne sottraemmo uno ad un geloso tergicristallo.
Tra il divertito ed il curioso a dare la mazzata è stato quel motto… Semplice ma eccezionale: Distinti Salumi.

Geni.

Ora, chiamatelo un po’ come volete, il nome completo è Cantiere del Gusto – Distinti Salumi. Aperto – come dicevamo – da qualche mese, è gestito da un simpatico signore quasi ad angolo tra via Melo e via Piccinni.

All’ingresso vi accoglierà un bancone da salumeria pieno di ogni ben di dio. Non lasciatevi trarre in inganno, questo non è un minimarket.
(Da una recente ricerca fatta attraversando l’hinterland barese su un pullman delle FAL, pare che ogni paese abbia un minimarket gestito da un Mimmo: il Mimmo Market. Confermate questa indagine empirica e il nobel è nostro!)

Salutate come delle persone aggraziate e dirigetevi nella seconda parte del locale. Qui una trentina di posti a sedere e una decina di tavoli vi aspettano. Accomodatevi e perdetevi a notare la cura dell’arredamento.
Lo stile cantiere si conferma per le nuove aperture di locali a Bari (ricordate Hop! o il Factory), ma qui è tremendamente culinario.
Dietro le griglie invecchiate troverete centinaia di bottiglie di vino e se prestate attenzione scoprirete in ogni scaffale una bottiglia vuota che in realtà è un lumino. Gli otri al soffitto vi ipnotizzeranno per un bel po’.

Noi abbiamo provato Cantiere del Gusto – Distinti Salumi a pranzo, ma è aperto anche la sera. Chiaramente non fino a tardissimo.
Il menu non è fisso, o meglio ogni giorno il titolare dà sfogo alla sua fantasia e potrebbe capitarvi di trovare dei profitteroles alle fave.

Durante la nostra visita un menu con tagliere di quattro formaggi e quattro salumi, calice di vino e dolce è l’unica proposta del giorno.
A declamarlo è un simpatico cameriere, mentre il titolare è impegnato ad affettare salami come se non ci fosse un domani (già, il locale è abbastanza pieno: complimenti).
Ciò che ci viene servito è buono: tra capocollo, ventricina, pancetta e spalla il palato festeggia. I formaggi sono un po’ tostarelli ma ottimi, il Negramaro accompagna il pasteggio e – nota positivissima- dell’ottimo pane è servito senza ritegno.
Colpo di classe è il dessert. Sì, cari amanti del tartufo bianco anni ’90, qui il dolce non poteva essere che… Salame di cioccolato (versione classica e con amaretti e uva passa) e questo strappa un grandissimo sorriso.

Ecco, questo è ciò che abbiamo mangiato. Avremmo (Saremmo?) voluto essere più precisi su provenienza dei salumi e dei formaggi ma… Non è stato possibile.
È questa la vera pecca di questo locale. Tutto è perfetto, anche le tovagliette vi accarezzeranno il cuore ma…
Ma ci si è dimenticati di dare le chiavi della stanza del trono ai re: i salumi e i formaggi.
Per sapere cosa avete mangiato dovrete chiederlo più volte al volenteroso cameriere e poi al proprietario. I Distinti Salumi vanno esaltati, a cominciare dal bancone, dove delle semplici targhette con provenienza e tipologia del prodotto ci avrebbero incuriosito non poco.
Non ci stancheremo mai di ripeterlo: il cliente va anche coccolato nella testa. Va stuzzicata la sua voglia di tornare per provare un nuovo prodotto e fantasticarne il gusto. Non soltanto per ascoltare cameriere e proprietario snocciolarti il menu, cosa che è stupenda, ma che non può essere l’unico modo di conoscere i prodotti.

 

Peccato di gioventù, lo sappiamo. Il locale è aperto da poco e le premesse sono più che positive per veder crescere questo avamposto della cultura culinaria.

Con 8€ a testa siamo comunque tornati a casa abbastanza soddisfatti e con la voglia di riprovare l’esperienza tra qualche tempo e magari nella versione serale.
In conclusione un salto vi invitiamo a farlo. Sì, chiaramente dopo che avrete rinnovato l’abbonamento in palestra per lenire i vostri sensi di colpa da mangiare festive. 🙂

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Cantiere del Gusto – Distinti Salumi: un buon inizio ma… C’è da fare!

  1. Pingback: La Farmacia dei Sani… Quando serve una nuova ricetta. | Bari Food Experience

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...